Eventi, Media

IL FUTURCENTENARIO

Epica festa il 13 dicembre 2019 al Contemporary Cluster / Palazzo Cavallerini (Roma) per celebrare il centenario dell’inizio dell’Impresa fiumana.
Non solo la presentazione parolibera con la recitazione di Giuseppe Abramo del mio “Sulla cima del mondo – il romanzo dei ribelli di Fiume” e del “Poema di Fiume” di Marinetti curato da Emanuele Merlino, non solo il cibo della cucina futurista preparato da Andrea Shakty Misseri condito da polibibite marinettiane, non solo l’intervento dannunziano di Simone Coccia Colaiuta, ma anche la futurperformance di Giuditta Sin & Gonzalo Mirabella, l’esplosivo intervento musicale di Claudio De Tommasi e l’interpretazione del Manifesto dei Musicisti Futuristi da parte dei giovani attori Pierciro Dequarto & Davide Logrieco dell’ Accademia Bordeaux, per finire con il suono di Roma dell’immenso Lory D.

Estratti della presentazione del romanzo.
Live performance di GIUDITTA SIN & GONZALO MIRABELLA.
Interpretazione del Manifesto dei Musicisti Futuristi da parte dei giovani attori PIERCIRO DEQUARTO & DAVIDE LOGRIECO dell’Accademia Bordeaux (Roma).
Eventi, Media

CASA CAVAZZINI – UDINE

Magnifica presentazione al Museo Casa Cavazzini di Udine il 10 settembre 2019, insieme a Elena Commessatti.

Eventi, Media

GORIZIA 9-XI-2019

Presentazione di “Sulla cima del mondo” alla libreria “LEG” di Gorizia il 9 settembre 2019.

Eventi, Media

FIUGGI PLATEA EUROPA 2019

Presentazione del mio “Sulla cima del mondo” e di “Chez d’Annunzio” di Marcel Boulenger, curato da Alex Pietrogiacomi, al festival “Fiuggi Platea Europa” tenutosi a Fiuggi il 28 agosto 2019.

Libri

SULLA CIMA DEL MONDO

Nell’autunno del 1919 il tenente Saverio Gualtieri, reduce di guerra, fugge dall’Italia borghese per bruciare di vita nella Fiume libertaria di Gabriele d’Annunzio, la città dove tutto è possibile, dove si vive e si sogna la rivoluzione. Sarà proprio lui a raccontare in un brillante stile futurista quell’anno vissuto in un vortice di sesso, guerra, droga, spie, ideali, beffe e amori.

Un romanzo appassionante, basato su una fedele ricostruzione storica e documentaria, che ci fa vivere in prima persona uno dei momenti più liberi e ribelli del nostro Novecento.

Epigrafe tratta dal Manifesto del Futurismo.

12 Settembre 1919 – La Marcia di Ronchi verso Fiume.

Incipit del romanzo, con la narrazione della Marcia di Ronchi.

Bambine fiumane, 1920.

La “crociata degli innocenti”, febbraio 1920.

Opuscolo originale del 15 giugno 1920 dedicato alla festa del patrono di Fiume.

Narrazione della festa di San Vito con stralci dell’opuscolo di Mino Somenzi.

I coniugi Igliori, Fiume 1920.

Scena del romanzo ambientata del dicembre del 1920, poco prima del Natale di sangue.

Manifesto originale del concerto di Toscanini e gli orchestrali della Scala, Fiume 21 novembre 1920.

Narrazione di un momento del concerto di Toscanini. Sono riportati tutti i brani eseguiti dal Maestro.

Gabriele d’Annunzio arringa le truppe, Fiume 1920.

Momento del Natale di sangue, narrato in stile futurista.

Quarta di copertina del romanzo.

Eventi, Media

SALONE DEL LIBRO DI PARIGI

Pomeriggio di dediche per il mio romanzo “L’Ange de la décadence” (traduzione francese de “Il sole a occidente”, a cura di Carole Salas e Christelle Trautmann, edito da La Tour Verte) al Salone del libro di Parigi, il 15 marzo 2019.

Eventi, Media

CA’ ZENOBIO, VENEZIA

Presentazione della versione francese del mio romanzo “Il sole a occidente” dal titolo “L’Ange de la décadence” (ed. La Tour Verte) il 2 marzo 2019 a palazzo Zenobio degli Armeni, a Venezia, durante una festa in costume per il Carnevale.